Se non visualizzi correttamente questa mail, clicca sul seguente:
LINK
 
 
n. 02/13
29 gennaio 2013
RINNOVO QUOTE AIDOSS 2013

Carissimo Collega e Socio AIDOSS,

 ti ricordiamo che è aperta la campagna associativa per l'anno 2013. A partire da quest’anno vorremmo valorizzare maggiormente la qualifica di socio, poiché è soprattutto grazie al contributo dei propri soci che l’Associazione vive e si sviluppa: contributo in termini di dibattito e di pensiero innanzi tutto; in termini quantitativi, di “forza” di rappresentanza; ed infine anche in termini di quote associative, che ci permettono di “dare gambe” alle diverse iniziative.

Ci pare peraltro che ciò sia in linea con quanto previsto dall’art. 3 del nostro Statuto, per il quale il mancato pagamento della quota determina la decadenza dalla qualifica di socio.

Per tali motivi abbiamo ritenuto utile fissare una data di scadenza per il versamento delle quote per i soci già iscritti, definita nel 31 marzo.

Ciò ci permetterà anche di riservare, ai soci in regola con il versamento della quota, l’accesso ad alcune pagine del sito, in modo che possa diventare sempre più, anch’esso, uno strumento di comunicazione e condivisione di esperienze.

 Vorremmo inoltre procedere a un aggiornamento della situazione associativa: per questo Ti chiederemmo cortesemente di indicarci la tua posizione attuale in merito all’attività di docenza o tutoraggio presso uno degli atenei italiani, o nel caso Ti sia iscritto come dottorando se tu abbia nel frattempo conseguito il titolo di dottore di ricerca.

Ci auguriamo che la tua intenzione sia quella di continuare a sostenere gli obiettivi e l’azione dell’AIDOSS: per promuovere insieme lo sviluppo di studi e ricerche sulle basi teoriche e metodologiche del Servizio sociale e sulla operatività dell’Assistente Sociale, attraverso gli ormai tradizionali appuntamenti interni all’Associazione; ma anche per tutelare sempre di più la figura del docente in Servizio Sociale e rappresentare i nostri soci in tutte le sedi nelle quali si discute e si decide sulla loro utilizzazione e il loro inserimento all’interno degli ambiti accademici. Quest’ultimo scopo, come ben saprai, assume particolare rilevanza nell’attuale contesto italiano caratterizzato da continui mutamenti e dalla sempre crescente incertezza che interessa i docenti della nostra disciplina.

 Per tale motivo vorremmo, anche con il tuo aiuto, avviare un’azione di diffusione dell’Associazione tra i colleghi – docenti, tutor, cultori della materia, dottorandi o dottori di ricerca – che ancora non la conoscono, o che per motivi diversi non ne fanno più parte da tempo.

 Auspichiamo che la tua partecipazione possa proseguire anche qualora Tu avessi interrotto il rapporto professionale con l’università, poiché consideriamo rilevante il contributo di chi ha maturato esperienza in merito.  

 Ti ricordiamo che la quota annuale ammonta a € 60 e può essere versata attraverso bonifico bancario  alle seguenti coordinate:

 IBAN IT79M0623012700000036270302

c/o Cariparma e Piacenza  - Sede Centrale V. Università, 1/a

43100 - PARMA
(inserire nella causale nome/cognome del socio)

Una volta versata la quota, è necessario inviare gli estremi del versamento assieme alla scheda anagrafica compilando il questionario online reperibile al seguente LINK in modo tale da poter registrare la tua iscrizione. Puoi trovare ulteriori informazioni sulle modalità di pagamento sul nostro sito all'indirizzo: http://logintest.webnode.com/come-iscriversi/

Nel caso in cui tu abbia già provveduto, Ti chiediamo di segnalarcelo rispondendo a questa mail e indicandoci la data e la modalità del tuo versamento. Nel caso in cui invece tu non intendessi rinnovare l’adesione all’Associazione, ti chiediamo la cortesia di farcelo sapere, e non ti disturberemo con altre comunicazioni.

 Certe della tua sensibilità, ti ringraziamo per il tempo che hai voluto dedicarci.


La Segreteria AIDOSS

Spring MEETING AIDOSS 2013 - SAVE THE DATE!

Carissimi Soci,
come preannunciato nello scorso Bollettino, lo Spring Meeting 2013 si svolgerà nelle giornate del 24 e 25 maggio p.v.
Quest'anno saremo ospitati dai collegi dell'Università della Calabria specificamente nel Campus di Arcavacata.

Vi riportiamo di seguito una prima bozza del programma delle due giornate:

VENERDI' 24 MAGGIO

  • Mattina: Convegno "Il Nuovo Dizionario di Servizio sociale: una testimonianza dello sviluppo disciplinare e dell'impegno dell'Aidoss"
  • Pomeriggio: Incontro con esponenti internazionali di Servizio sociale nel seminario "Politiche neo liberiste e approccio manageriale: l'impatto sul servizio sociale"
  • Sera: Cena sociale AIDOSS
SABATO 25 MAGGIO
  • Mattina: Assemblea soci AIDOSS e conclusione
Vi aggiorneremo non appena avremo maggiori indicazioni sul programma, nel frattempo vi segnaliamo fin da subito come è possibile raggiungere il Campus e alcune possibilità di alloggio.

In auto: Prendere l’Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria Uscita Cosenza Nord, e  seguire le indicazioni per Università - Paola.

In treno: La stazione ferroviaria di Castiglione Cosentino, collegata direttamente ai nodi ferroviari di Paola (linea ferroviaria tirrenica) e Sibari (linea ferroviaria ionica) è situata a circa 3 Km. dall'Università. In prossimità della stazione vi è una fermata degli autobus del Consorzio Autolinee che collegano Cosenza con il Campus Universitario; per raggiungerla, usciti dalla stazione di Castiglione Cosentino percorrere via Edison (lunga circa 100 metri) ed attraversare via L. Da Vinci; una pensilina indica la fermata dei pullmans universitari.

I biglietti possono essere acquistati presso il bar Time Out.

In aereo:L'aeroporto di Lamezia Terme è l'aeroporto più vicino ed è collegato con la città di Cosenza mediante servizio pullman. Informazioni dettagliate per raggiungere Cosenza-Autostazione possono essere ottenute visitando il sito web www.sacal.it.

In autobus: Il Campus di Arcavacata è collegato alle principali città della Calabria da servizi di autobus di linea; in particolare, il servizio relativo alle città di Cosenza e Rende è fornito dal Consorzio Autolinee. Il capolinea in Cosenza è ubicato in piazza Autostazione. Il percorso di linea include fermate in diversi punti delle città di Cosenza e Rende (inclusa una in località Quattromiglia) ed ha come ulteriore capolinea il Campus Universitario.
Segnaliamo che è anche possibile affittare una navetta a prezzi competitivi per gruppi di persone:
http://www.al-volo.net/


Hotel Majorana*** -  http://www.hotelmajorana.eu/
Camere singole: 60€ a notte
Camere doppie: 80 € a notte

Fattoria Stocchi**** - http://www.fattoriastocchi.it/
Camere singole: 65€ a notte
Camere doppie: 70 € a notte

Prezzi in convenzione con l'Università della Calabria.

VI CONFERENZA ESPANET ITALIA 2013

Integrazione sociale e integrazione politica

Rende, 19 — 21 Settembre 2013
Università della Calabria

Tema della conferenza

L’incertezza sul futuro condiziona drammaticamente l’Unione Europea. Per la prima volta dopo sessant’anni la frattura politica tra paesi del Nord e del Sud rischia di recidere i legami di solidarietà e di mutuo interesse tra gli Stati Membri. La crisi finanziaria globale ha messo a nudo la fragile costruzione della moneta unica: da fattore propulsivo dell’integrazione politica e sociale l’euro si è trasformato in elemento di divisione. Le politiche di austerità – aggravate dal deficit democratico – hanno suscitato, da un lato, spinte populiste di taglio nazionalistico e dall’altro vasti movimenti di protesta sociale. In questo scenario l’Italia rappresenta un caso emblematico: se le politiche restrittive del governo Monti hanno evitato il default, esse hanno tuttavia aumentato la disoccupazione, colpito le fasce più deboli della popolazione ed accresciuto le vulnerabilità sociali. I tagli alla scuola, alla sanità ed ai servizi sociali hanno ulteriormente colpito le famiglie. Gli effetti più gravi della recessione si ripercuotono sulle nuove generazioni e sul divario crescente tra centro-nord e mezzogiorno. Negli ultimi venti anni in Italia sono aumentate le disuguaglianze sociali e gli squilibri territoriali, sullo sfondo di una mobilità sociale sempre più bloccata. In queste drammatiche condizioni si ripropone in termini nuovi il tema della coesione e della solidarietà sociale per dare risposta tanto ai nuovi bisogni sociali quanto alla crisi di rappresentanza che mina in profondità la democrazia italiana. 

Il tema dell’integrazione sociale e politica ha dunque molteplici risvolti che interessano il welfare, nelle sue varie forme e articolazioni sociali e territoriali. Aggiunge però anche aspetti strettamente connessi alle politiche sociali, come la crisi della partecipazione, della rappresentanza, della democrazia e della legalità. Inoltre l’integrazione sociale e quella politica richiamano i gruppi di interesse e il peso che questi ultimi hanno nei processi di coesione sociale, economica e politica dei territori. Infine questo tema pone il problema dei criteri con cui vengono allocate le risorse pubbliche e quello della preminenza del mercato su tutti gli altri ambiti dell’agire sociale.


L'AIDOSS ha presentato una proposta di sessione dal titolo:

  "La sfida delle professioni sociali di fronte alla contrazione delle risorse"

NUOVO DIZIONARIO DI SERVIZIO sociale

L'AIDOSS è orgogliosa di segnalarvi la pubblicazione del nuovo dizionario di Servizio sociale!

La prima edizione del Dizionario di servizio sociale si è connotata come un punto di riferimento importante per la disciplina, colmando un vuoto da più parti avvertito. Il Nuovo dizionario di servizio sociale, che esce a distanza di otto anni, non è solo un’edizione aggiornata, ma un testo nuovo arricchito da una sessantina di voci e dalla riscrittura o integrazione di molti temi già presenti, resi più aderenti al contesto attuale. La logica che ha guidato il lavoro è stata quella di affi ancare alle voci che fanno parte del bagaglio storico della professione di assistente sociale interventi che contribuiscono a defi nire alcuni concetti di cui il servizio sociale si avvale, o fenomeni di cui si occupa, ma anche a individuare approcci teorici e operativi più recenti e innovativi. Il comitato scientifico, raccolto intorno all’Associazione italiana docenti di servizio sociale (AIDOSS), ha lavorato tenendo presenti alcuni assi fondamentali (epistemologia, teoria e metodologia, principi e fondamenti, deontologia, evoluzione storica, politica sociale e sistema organizzativo dei servizi) che costituiscono il corpus del servizio sociale.

Link al sito

world social work day 2013
Vi ricordiamo che il World Social Work Day - indetto dalla Federazione internazionale del servizio sociale (IFSW), dall’Associazione internazionale delle Scuole di servizio sociale (IASSW) e dal Consiglio Internazionale del welfare sociale (ICSW) per il terzo martedì di marzo d’ogni anno - è previsto per il giorno
19 MARZO 2013

Anche quest'anno l’AIDOSS aderisce all’iniziativa e intende promuovere una serie di eventi realizzati  in diverse università, di conseguenza esortiamo tutti i soci a iniziare a progettare iniziative locali capaci di avviare e approfondire la riflessione sull’impegno del Servizio sociale italiano nella promozione dell’ uguaglianza sociale ed economica”  (Promoting Social and Economic Equality), tema centrale dell’evento di quest’anno.

Vi aggiorneremo non appena perverranno maggiori indicazioni sull’articolazione del tema generale e vi raccomandiamo di visitare periodicamente la sezione del nostro sito dedicata al WSWD al seguente link:


L'AIDOSS Segnala:
 
 
Seconda versione Bozza - FATEMI SAPERE! :-)
-- 
Per la Segreteria AIDOSS
Dott. Gaspare Musso
www.aidoss.org - info.aidoss@gmail.com